Card. Brandmüller: “Nessuna scadenza dopo Natale. Attendiamo la risposta ai dubia”

brandmuller01Il cardinale tedesco Walter Brandmüller, uno dei quattro cardinali che hanno presentato al Papa alcuni “dubia” sull’interpretazione del capitolo VIII di Amoris laetitia, ha concesso un’intervista al portale web Vatican Insider. Dopo essere stato citato da Papa Francesco al termine del recente discorso alla Curia romana, il porporato tedesco è stato prontamente contattato per qualche domanda. Il tema principale dell’intervista è quello delle recenti dichiarazioni del cardinale statunitense Raymond L. Burke a proposito di eventuale “correzione formale” al Santo Padre nel caso di mancata risposta ai “dubia”.

NESSUNA SCADENZA DOPO NATALE

«I dubia», si legge nel testo dell’intervista di Brandmuller, «intendono promuovere nella Chiesa il dibattito, come sta avvenendo. Il cardinale Burke nell`intervista originale in inglese (non come hanno riportato i media italiani) non ha indicato una scadenza, ma ha solo risposto che ora dobbiamo pensare a Natale e poi si affronterà la questione».

Quindi dopo l’Epifania, che tutte le feste si porta via, non c’è nessuna scadenza su “correzioni formali” al Papa.

PIENA AUTONOMIA, NESSUNA DIVISIONE

Inoltre, Brandmüller ha detto che «il cardinale [Burke, ndr] ha espresso – in piena autonomia – la sua opinione, che, senz`altro potrebbe essere condivisa pure da altri porporati».

E’ chiaro che il porporato statunitense ha parlato «in piena autonomia» e libertà, senza alcuna macchinazione del “gruppo”. Non c’è mai stato alcun “portavoce” del “gruppo”, né c’è mai stata una divisione come qualcuno sembra voler sottolineare. A parere di Brandmüller, il cardinale Burke «non ha detto che una eventuale correzione fraterna – come quella citata in Galati 2,11-14 – debba avvenire pubblicamente».

ATTENDIAMO LA RISPOSTA

«Noi cardinali», ha concluso Brandmüller, «attendiamo la risposta ai dubia, in quanto una mancata risposta potrebbe essere vista da ampi settori della Chiesa come un rifiuto dell`adesione chiara e articolata alla dottrina definita».

Sulla consistenza di questi “ampi settori della Chiesa” c’è un segreto di Pulcinella, perchè tutti sanno che non solo i 4 cardinali si ritrovano sui “dubia” al capitolo VIII di Amoris laetitia. E’ sufficiente verificare le interpretazioni contrastanti che vengono date da varie diocesi nel mondo in merito al cammino di accesso ai sacramenti per i divorziati risposati che convivono more uxorio.