Il card. Bassetti al Sinodo? Indiscrezioni sulle nomine di papa Bergoglio

bassettiDopo l’indiscrezione sulla partecipazione del vescovo di Chicago, mons. Blase Cupich, si aggiungono altri rumors rispetto ai delegati sinodali scelti direttamente da Papa Francesco. L’ultima in ordine di tempo riguarda il cardinale di Perugia, Gualtiero Bassetti.

Il porporato italiano, considerato molto vicino alla sensibilità pastorale del papa, sarebbe in procinto di essere nominato delegato di nomina papale per il prossimo sinodo di ottobre.

“Aspettiamo che arrivi la notizia ufficiale”, dichiara il suo segretario al quotidiano La Nazione che ha lanciato la notizia il giorno della festa dell’Assunta.

Quindi, oltre al vescovo di Chicago, che era soltanto una riserva dei delegati eletti dalla conferenza episcopale degli USA, e il vescovo di Youngstown (Ohio), mons. George Murry, ecco aggiungersi un altro tassello alla lista di scelte effettuate direttamente da Francesco per l’ormai prossima assemblea sinodale.

Il cardinale Gualtiero Bassetti, che non ha preso parte all’assemblea straordinaria 2014, si aggiungerebbe alla nutrita pattuglia di padri sinodali italiani. Oltre ai quattro nominati dalla conferenza episcopalei cardinali Bagnasco e Scola e i vescovi Franco Brambilla (Novara) e Enrico Solmi (Parma) – vi è mons. Bruno Forte (Chieti-Vasto) in qualità di segretario speciale del Sinodo. A questi vanno aggiunti gli italiani di curia, fra cui il cardinale Lorenzo Baldisseri che ha il ruolo importante di segretario generale.

Nella lista di nomina papale per il sinodo dell’ottobre 2014 figuravano anche gli italiani Carlo Caffarra, cardinale arcivescovo di Bologna, e Edoardo Menichelli, attuale cardinale arcivescovo di Ancona; per entrambi si vocifera da tempo una possibile rinomina per il sinodo 2015. Anche il direttore di Civiltà Cattolica, l’italiano P. Antonio Spadaro SJ, potrebbe ancora una volta far parte delle nomine di papa Bergoglio.