Il card. Montenegro (Agrigento) nominato dal Papa per il Sinodo

Papa_Francesco_MontenegroContinuano a riempirsi le caselle che andranno a comporre la lista di nomine papali per i delegati al prossimo sinodo. Questa volta la notizia l’ha data direttamente il nominato, vale a dire il cardinale italiano Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento.

Con una video intervista al settimanale diocesano agrigentino, L’Amico del popolo, il cardinale ha comunicato la sua sorpresa per la chiamata del papa al sinodo sulla famiglia.

“Sono stato preso ancora una volta alla sprovvista – ha dichiarato Montenegro – , non me l’aspettavo per niente. Mi stupisce questa attenzione che il Papa ha per me. Ma la metto in sintonia con quanto lui mi ha detto che il mio deve essere un servizio. Lui adesso mi chiede questo ulteriore servizio ed io per essere fedele ai miei impegni non posso se non dire di sì, e continuare a lavorare così come so e come posso sempre per il bene della Chiesa”.

Il cardinale si dichiara “preso ancora alla sprovvista” perché anche la sua nomina a cardinale fu abbastanza a sorpresa. La berretta l’ha ricevuta nel concistoro dello scorso 14 febbraio.

Mons. Montenegro è un vescovo ritenuto molto vicino alla sensibilità pastorale di Papa Francesco e si va ad aggiungere ad altre nomine rese note nei giorni scorsi, come quella del cardinale di Perugia, Bassetti, e quelle dei due vescovi statunitensi, l’arcivescovo di Chicago, Blase Cupich e mons. George Murry di Youngstown (Ohio).

Se qualcuno pensava che il Papa si limitasse a confermare la lista di nomine fatta per lo scorso sinodo ordinario deve cominciare a ricredersi, visto che, per ora, le novità sono interessanti.