Voice of the Family, critiche al Card. Baldisseri

voice02Le parole del Card. Baldisseri al recente incontro in Vaticano organizzato dal Pontificio Consiglio della Famiglia hanno trovato una risposta. Voice of the Family, una organizzazione internazionale che raccoglie diverse associazioni pro-family e pro-life di vari paesi, molte presenti al recente incontro avvenuto in Vaticano, ha diramato un comunicato stampa che lascia poco spazio alle interpretazioni.

I “commenti del Cardinal Lorenzo Baldisseri hanno ulteriormente minato l’insegnamento della Chiesa riguardo all’indissolubilità del matrimonio”, così si apre il comunicato di Voice of the Family, che non manca di sottolineare come il Segretario Generale del Sinodo “ha difeso il diritto del Cardinale Kasper di asserire” che i divorziati risposati “dovrebbero avere il permesso di ricevere la Santa Comunione”.

“Baldisseri, prosegue Voice of the Family, in risposta a un sostenitore pro-famiglia preoccupato, ha comunicato ai delegati che non dovremmo essere “scioccati” dai teologi che contraddicono l’insegnamento della Chiesa. Il Cardinale ha affermato che i dogmi possono evolvere e che sarebbe inutile tenere un Sinodo semplicemente per ripetere quello che è stato sostenuto; ha inoltre suggerito che, per il semplice fatto di essere stato posto 2000 anni fa, non significa che un paradigma non possa essere posto in discussione”.

Maria Madise, Direttrice di Voice of the Family, ha dichiarato che “sembrava che a questa conferenza si potesse discutere di tutto, comprese le questione già chiaramente risolte dal Magistero della Chiesa. Una simile discussione distrae dal compito di trovare soluzioni reali ai problemi affrontati dalle famiglie reali. I mali gravi come aborto, eutanasia, e gli attacchi ai diritti genitoriali sono stati a malapena sfiorati nelle discussioni”